HOME arrow SERIE TV: arrow The Last Man on Earth
Giovedì 4 Giugno 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
crawl_banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
luomo_invisibile_banner.jpg
The Last Man on Earth PDF Stampa E-mail
Scritto da Antonino Fazio   
martedì 24 marzo 2015

The Last Man on Earth

   "Nel 2022, dopo lo scoppio di un'epidemia, Phil Miller è l'unico uomo rimasto sulla Terra. Senza la sua adorata famiglia e, fortunatamente, senza il suo odiato impiego in banca, quest'uomo nella media sta attraversando il Paese a bordo del suo camper in cerca di altri sopravvissuti. Finora la spedizione non ha dato alcun risultato, e sebbene ci siano alcuni aspetti positivi nell'essere l'ultimo uomo sul pianeta - come poter parcheggiare ovunque, decorare la propria casa con inestimabili opere d'arte e indossare solo un paio di mutande ogni giorno dell'anno - Phil è triste e si sente solo. Ma in lui vive ancora la speranza che, uno di questi giorni, qualcuno là fuori incrocerà la sua strada. Meglio se una donna...."

GENERE: Commedia
ANNO: 2015
IDEATORE: Will Forte
ATTORI: Will Forte, Kristen Schaal
PRODUZIONE: 20th Century Fox Television
PAESE: USA
DURATA: 22 Min

the-last-man-on-earth-2015.jpgMettiamola così: se tu fossi l’ultimo uomo Sulla Terra, cosa faresti?  Inizialmente provi a cercare altre persone, girovagando in lungo e in largo con il tuo pullman per tutti gli Stati Uniti, prendendo in “prestito” alcuni oggetti ricordo dei tuoi viaggi, un Monet o il tappeto della sala ovale, ad esempio, e dopo aver girato così tanto e capito che non c’è nessun altro nei paraggi, torni nella tua casa e continui a fare la tua vecchia vita, come hai fatto sempre. Faresti questo?
Perché questo è l’incipit di  The Last Man on Earth, nuova serie comedy della FOX, in onda la domenica.

Protagonista della storia è  Phil Miller  (Will Forte). Nell’anno 2020, una pandemia sconosciuta ha ucciso tutti gli abitanti del mondo, e lui è rimasto l’ultimo uomo sulla Terra.
La giornata di Phil è come quella di una persona comune e si compone di giochi, come schiantare auto contro auto, dar fuoco a tutto quello che passi per al testa e riunirsi al bar con “gli amici”. Ovviamente Phil Miller ricorda molto il naufrago Tom Hanks di  Cast Away,  non a caso, in una scena del pilot,  Phil vede un pezzo del film  a casa sua. Chi è Phil Miller? Cosa sappiamo di questo ultimo superstite umano  sulla Terra? Phil Miller è un uomo apparentemente contento, per nulla religioso, nonostante quando  a letto,  nel buio della sua solitudine, prega Dio di poter incontrare un’altra persona, in particolare, una donna. Fino ad ora sappiamo poco della vita precedente di Phil, solo una scena allegra e felice  in cui lui ricorda il suo ultimo compleanno, circondato dall’affetto di amici e parenti.
La totale solitudine di Phil si mostra in particolare quando  si incontra con “i suoi amici” al bar giocando a biliardo, si ritrova a parlare con palle da baseball, da calcio, da tennis e da pallavolo a cui Phil ha dato dei nomi, probabilmente sono i nomi dei suoi vecchi compagni, ora deceduti a causa dell’epidemia.  L’assenza di umanità, il non avere ne uno scopo ne nulla da condividere con qualcuno, l’avere tutto a disposizione,  ma non  potersi divertire con un vero amico, spingono Phil alla decisione più drastica a cui un essere umano possa arrivare: il suicidio.
Davanti ai suoi “amici” rotondi, Phil progetta di schiantarsi col suo pick-up, sempre preso in prestito, decide di concludere la sua vita su una grande roccia nel deserto.  Ma un imagine  gli  cade sulla coda dell’occhio mentre e in rotta di collisione con il sasso, un auto, un fuoco e dei vestiti appesi su una corda. È opera umana! Ci sono dei superstiti! C’è qualcuno allora! Arrivando quasi ad impattare con il sasso, Phil, in preda ad un emozione così intensa, attraversa questo mini accampamento, e si fionda su un oggetto che aveva visto tra tutti : un reggiseno! È una donna! Una Donna! l’ultima su persiste della razza umana è una donna, e crolla dall’emozione.
Viene  risvegliato da un’attraente donna, la donna dei suoi sogni, ma tuttavia, i suoi sogni fantastici vanno in frantumo quando la donna in questione è tutt’altro che attraente: armata di pistola, con una parlantina fastidiosa e intraprendente, si presenta a Phil col nome di  Carol  Pilbasian (Kristin Schaal), la quale ha deciso di contattarlo dopo aver visto le sue scritte “Alive in Tucson” in giro per il paese. I sogni di vivere un esistenza felice man mano si sgretolano quando Phil conosce meglio Carol, ed è esattamente la donna che non vorrebbe mai aver trovato.
Lo sciatto e trasandato Phil si trova in perenne scontro con Carol, che, a differenza di Phil, vuole darsi da fare, ricreare la civiltà e ripopolare il pianeta.  Come sarà questa convivenza?  L’umanità avrà un suo futuro con questi post apocalittici Adamo ed Eva?
O semplicemente siamo arrivati al capolinea?   Nonostante  la storia possa sembrare un po’  lenta o alcuni punti sono già stati stereotipati dal cinema, Will Forte da dimostrazione di avere del potenziale in Phil, lo dimostra anche i 15 minuti di pilot in solitaria. L’aggiunta dalla Schaal nel ruolo della perfettina Carol da un  rinforzo alla trama e crea la dinamica tra i due personaggi (e unici, per ora…) protagonisti di  questa nuova serie tv.

La critica americana ha promosso i primi episodi della serie partita il 1 marzo, quindi non ci resta che aspettare cosa accadrà ai nostri personaggi.  The Last Man on Earth.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere