Venerdì 23 Aprile 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Alta tensione PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 7
ScarsoOttimo 
Scritto da Piergiorgio Ravasio   
domenica 13 maggio 2007

Alta tensione
Francia: 2003. Regia di: Alexandre Aja Genere: Thriller Durata: 91'
Interpreti: Cécile de France, Maïwenn Le Besco, Philippe Nahon, Frank Khalfoun, Andreï Finti, Oana Pellea, Marco Claudiu Pascu, Jean-Claude De Goros, Bogdan Uritescu, Gabriel Spahiu
Sito web:
Voto: 7
Recensione di: Piergiorgio Ravasio

208.jpgQuesta volta, forse piu' che mai, si puo' dire che il titolo abbia pienamente centrato le atmosfere e lo stato d'animo suscitato nello spettatore durante la visione del film.
La pellicola viene presentata dal grande Luc Besson e diretta da un quasi esordiente Alexandre Aja che, nonostante la breve esperienza da giovane ventiquattrenne, e' riuscito a produrre un bel film dai connotati ben definiti per gli amanti del genere.
Trama piuttosto scontata ma diretta con grande abilita' e maestria. Marie e Alex sono due giovani studentesse che si ritrovano nel casolare dei genitori, in aperta campagna, per prepararsi al prossimo esame universitario.
La piacevole atmosfera di isolamento e puro concentramento, viene subito interrotta dalla comparsa, notturna, di un serial killer che, con estrema violenza e ferocia stermina, uno dopo l'altro, il padre, la madre e il fratello di Alex. Infine, non sazio, incatena Alex e, a bordo di un furgoncino (ricordate Jeepers Creepers ?), la porta via con se'. Marie sara' l'unica superstite che dovra' fare l'impossibile per salvare la propria amica. Ci riuscira' ? Sicuramente il finale del film non si risolve in una banale risposta a questo interrogativo. Il colpo di scena conclusivo,, decisamente inaspettato, lascera' tutti a bocca aperta (sia chi lo ha apprezzato, come me .... sia chi lo critichera' per mancanza di originalita').
Al di la' degli ultimi quindici minuti, la pellicola si distingue per il raggiungimento del suo scopo: colpire al cuore delle paure piu' elementari e nascoste del nostro io.
Le certezze (o quasi) della nostra vita, vengono clamorosamente messe in discussione e colpite a sangue nella loro naturalezza: il calore e l'affetto familiare, i rapporti di amicizia, il silenzio e la quiete di una casa di campagna, il relax di una settimana di ferie, il totale e conciliante silenzio di una notte estiva.
Tutto questo va a sfracellarsi inesorabilmente contro la pazzia di un uomo, uno "sconosciuto", che improvvisamente piomba nella nostra vita e, con una fredda e lucida razionalita' elimina, ad uno ad uno, tutti gli affetti e i valori della nostra esistenza.
Ed anche l'ambientazione del film (quasi esclusivamente al chiuso, o comunque circoscritta ad ambiti ben definiti) sembra volerci ricordare come il pericolo possa essere piu' vicino a noi di quanto si possa immaginare, senza doverlo cercare tanto lontano dalla nostra vita quotidiana.
Ultima nota, non indifferente, attiene alla ferocia e al gusto dello splatter (che sembra un po' tornato di moda negli ultimi tempi). Un mix di scene che rendono il film (vietato ai minori) decisamente sconsigliabile ai soggetti facilmente impressionabili.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere