Giovedì 25 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
American Psycho PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Dario Carta   
mercoledì 01 ottobre 2008

American Psycho
Titolo originale: American Psycho
USA, Canada: 2000. Regia di: Mary Harron Genere: Thriller Durata: 101'
Interpreti: Christian Bale, Willem Dafoe, Jared Leto, Josh Lucas, Samantha Mathis, Chloë Sevigny, Reese Witherspoon
Sito web: www.americanpsycho.com
Nelle sale dal: 21/05/2001
Voto: 6,5
Trailer
Recensione di: Dario Carta

americanpsycho_leggero.jpegPatrick Bateman,(Christian Bale),è un ricco ed affascinante broker di New York,alloggiato in un esclusivo appartamento della Upper West Side,molto attivo nell'ambiente mondano dei giovani yuppies,che trovano in Wall Street fertile terreno per una rapida ascesa nella carriera in borsa.
Bateman lavora nella società di relazioni finanziarie del padre,ma la sua attenzione è rivolta,con risvolti parossistici,alla cura della propria persona,all'immagine che intende fornire di sè stesso e a tutto quanto possa contribuire a riflettere un aspetto che Patrick ritiene essenziale ed estremo e che traduce un ego smisurato.
Il suo forzato contegno diurno,si rompe di notte in un esplosione di folle violenza,che conduce il broker a seviziare ed uccidere con devastante crudeltà e ferocia.
Bene impostate,le immagini in apertura offrono una schietta immagine del protagonista,sia quando partecipa alla sofisticata cena nei termini della nouvelle cuisine,in quel tempo in piena fioritura,sia quando,in seguito,chiude la serata nella discoteca,ove palesa,ma solo nel suo immaginario,le proprie intenzioni nei confronti della cameriera che lo serve al bar.
La regista e sceneggiatrice Mary Harron non ha perso tempo a delineare il profilo di Bateman,lasciando allo spettatore la libertà di mettere a fuoco la sua personalità,liberamente e con i pochi tratti messi a disposizione,prima ancora di passare alla presentazione vera e propria,in prima persona.
Allora Patrick si presenta,lasciando la propria voce proclamare la sua stessa identità,dove abita e in cosa crede più profondamente,creando subito una contraddizione derivante dalla profonda dedizione ai propri valori e la inconsistenza più deprimente degli stessi.
Quasi con caratteristiche e conoscienza femminile,Bateman descrive in termini di precisa ossessione,il suo rito quotidiano,al risveglio,i prodotti che si applica sul corpo e l'attenzione prestata ad ogni particolare del proprio fisico.
Una cura estrema che sublima in una follia rivelata nell'atto della rimozione della maschera estetica con le parole:"...la verità è che io non sono lì."
Ogni indizio seminato nelle scene che seguono ha la proprietà di confermare la personalità del broker,senza concedere permessi a dubbi o esprimere incertezze.
Personaggio ed ambiente,si fondono nel creare un palcoscenico inquietante,ove le figure si muovono come uomini vuoti e senza anima,privi di amore e nella totale assenza della volontà e responsabilità di una concreta esistenza.
Rivelatore,è il breve colloquio che vede Bateman e la sua "presunta fidanzata",(sic),affrontare il discorso di un eventuale matrimonio.
L'incontro non concede ne' gioia ne' speranza,ne' vita,ne' trepidazione e viene brevemente liquidato in tono arido e spiccio con argomenti di incresciosa miseria umana.
Come le croci infisse in un itinerario di morte e sconfitta su un campo di battaglia,gli indizi che delineano la disfatta dei valori reali di un uomo adulto,si conficcano nella trama,lasciando un senso di surreale incredulità negli animi,nell'assistere al naufragio dei talenti di un uomo,nelle basse acque di una vuota esistenza.
Fitti e decisi,gli episodi che intrecciano il tessuto della trama,si susseguono l'uno presso l'altro,quasi senza soluzione di continuità,conferendo al racconto una vibrante dinamica,senza caduta di gusto o tensione.
Non passa certo inosservato il confronto fra i broker,con i rispettivi biglietti da visita,raffinati nella carta,colori,caratteri,quasi che la realtà di coloro che rappresentano,trovi dimora nelle due sole dimensioni di un foglietto.
Ma anche questa è una carta ben giocata,perchè insiste,con opportunità mirata,sulla superfluità distorta dal filtro dell'ossessione.
Realtà e finzione,omicidio e follia,inganno e delirio,si mescolano in questo bel psico-thriller,tessuto con buona regia e confezionato da una convincente sceneggiatura,bagnata di violenza e di sangue e dalla sorda eco dell'alienazione mentale.
L'orrore per gli omicidi,peraltro mai raffigurati ma lasciati all'immaginazione dello spettatore,lascia il posto alla più tagliente inquietudine di fronte alla devastata demenza di un uomo sull'orlo dell'abisso della pazzia.
Christian Bale scolpisce nei particolari il suo personaggio e ne tratteggia con funzionalità i contorni fisici e la depravazione psicologica.
Esasperato e nevrotico al punto giusto,l'attore è capace di fornirci in un'ora e mezzo di film,la follia di una mente,descritta in circa 500 pagine di libro.
Justin Theroux,("Inland Empire" 2006,"Miami Vice" 2006,"Mullholland Drive" 2001),e Josh Lucas,("A Beautiful Mind" "Hulk","Poseidon"),appaiono come efficace contorno,a definire il quadro di una realtà quotidiana di quel ceto sociale in quegli anni.
Vale la pena di annotarsi,come personale motivo di gusto,i movimenti di archi inseriti nella colonna sonora,come inconfondibile strizzata d'occhio ai film di Hitchcock.
Tratto dal controverso bestseller "American Psycho",di Brest Easton Ellis,l'omonima pellicola descrive,in una beffarda satira sociale,un'ossessione che avvolge una nera esistenza invischiandola in una tela di nullità e di morte,senza speranza di redenzione e ravvedimento.


 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere