HOME arrow HOME VIDEO: arrow Thriller arrow Codice Mercury (Blu Ray)
Mercoledì 18 Luglio 2018
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
tomb_raider_banner_160x600.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
Codice Mercury (Blu Ray) PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca Orsatti   
venerdì 20 aprile 2018

Titolo: Codice Mercury
Titolo originale: Mercury Rising
Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 19 Aprile 2018.

Film
La NSA (Agenzia per la Sicurezza Nazionale) utilizza un codice cifrato e teoricamente impossibile da decrittarecodice_mercury_blu_ray.jpg per proteggere una lista che contiene tutti i nomi degli agenti che a livello internazionale operano sottocopertura. Inutile dire l’importanza di queste informazioni e la massima affidabilità di cui deve godere il sistema di sicurezza che le protegge. Immaginate la sorpresa e lo sconcerto quando durante uno dei tanti test a campione, che il colonnello Nicholas Kudrow (Alec Baldwin) ha ordinato per saggiare l’inespugnabilità del codice, dimostra la vulnerabilità del progetto perchè qualcuno ha, senza alcuna fatica, decifrato il codice. L’abile decrittatore in questione è nientemeno che un bambino autistico (Miko Hughes) che involontariamente diventerà il bersaglio di alcuni killer che dovranno impedire che, un progetto che vale un colossale investimento governativo e la reputazione del colonnello Kudrow, che sul progetto in questione ha costruito un’intera carriera, naufraghino miseramente. Dopo che i genitori del bambino vengono assassinati e il bambino svanisce nel nulla toccherà all’agente dell’FBI Art Jeffries (Bruce Willis) indagare sul caso e una volta trovato il bambino, impedire che quest’ultimo venga eliminato.... Il regista Harold Becker con più di qualche esperienza con il genere, suo il pessimo "Unico testimone" con John Travolta, ma anche "Malice - Il sospetto" e "Seduzione pericolosa", porta sullo schermo il romanzo "Simple Simon" di Ryne Douglas Pearson e purtroppo mette in scena una vera e propria fiera delle banalità. Il tutto condito con una serie di stereotipi mal gestiti che in un thriller diventano una sequela di irritanti premesse non richieste, che rivelano allo spettatore non solo lo scontatissimo finale, ma fanno da preambolo ad ogni sequenza minando inesorabilmente ogni presupposto richiesto dal genere. Il cast non è da meno, volenteroso ma senza nerbo Bruce Willis che ci ripropone una versione sottotono dei suoi eroi action, mentre Alec Baldwin si cimenta in una performance da museo delle cere, si salva solo il talentuoso Miko Hughes che per l’occasione, affiancato da uno psichiatra infantile, ha frequentato veri bambini affetti da autismo per meglio interpretare il suo personaggio. Codice Mercury purtroppo non funziona come dovrebbe e potrebbe, insomma consigliato solo ai fan più irriducibili di Bruce Willis che per l’occasione si è anche guadagnato un Razzie Award per la peggiore performance dell’anno.

Video
Il film prodotto da Universal e disribuito da Koch Media per la nuova collana "Hollywood Classic International" viene presentato nel formato 2,35:1 con codifica a 1080 p. La confezione è l'intramontabile Amaray, ma dalla veste grafica totalmente rinnovata ed accattivante. Minimale l'artwork interno, dove troviamo l'immagine originale della locandina del film. Grazie a un Bitrate molto elevato che si mantiene costantemente oltre i 30 Mbps di media, il risultato finale è entusiasmante. Ci troviamo di fronte a un quadro video compatto e definito, dove, specialmente nei primi piani il livello di dettaglio è altissimo. Non si ha mai la sensazione che il film abbia venti anni alle spalle. Le scene con poca illuminazione tendono ad avere un lieve calo di compattezza con un livello del nero che fagocita alcuni dettagli. Perfetti i primi piani e gli incarnati sempre estremamente naturali. Ottimi i colori.

Audio
Comparto audio buono che svolge egregiamente il suo lavoro regalandoci una colonna sonora all'altezza. Troviamo due tracce lossless in formato 5.1 DTS HD sia per la lingua originale che per il doppiaggio italiano sufficientemente squillanti e curate sotto ogni aspetto.
L'uso dei canali surround nelle scene delle sparatorie è ottimo e ben bilanciato, ricreando un campo sonoro profondo e coinvolgente. L'uso del Subwoofer è buono e mai preponderante, intervenendo solo in alcuni momenti. Da rimarcare il canale centrale sempre presente che regala oltre a dialoghi cristallini, effetti di ambienza buoni e con una certa dose di spazialità.

Extra
Comparto extra assente
. Peccato!

Trailer

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Schegge di paura
Broadway Danny Rose
Il giovane Karl Marx
Come un gatto in tangenziale
La truffa del secolo
La truffa dei Logan
Monitor
Dogman
Un sogno chiamato Florida
Ippocrate
End of Justice - Nessuno è innocente
Ogni maledetta domenica
Paterno
Made in Italy
Rimetti a noi i nostri debiti
Abracadabra
Benvenuto in Germania
Avengers: Infinity War
I segreti di Wind River
Molly's Game
Il premio
Tonya
Strange Days
Omicidio al Cairo
Fà la cosa giusta
Good Time
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Scappa - Get Out
La casa di famiglia
Metti la nonna In freezer
Fabrizio De Andrè - Principe libero
Il contagio
La vedova Winchester
Non è un paese per giovani
La fratellanza
Veloce come il vento
Tre manifesti a Ebbing, Missouri
Napoli velata
Morto Stalin, se ne fa un altro
Star Wars: Gli Ultimi Jedi
Tutti i Soldi del Mondo
Prima di domani
Smetto quando voglio - ad honorem
Wonder
Suburbicon
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere