HOME arrow Fantascienza arrow Ghost son
Mercoledì 28 Settembre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Ghost son PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 6
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesco Lomuscio   
martedì 24 aprile 2007

Ghost son
Italia, Gran Bretagna, Spagna, Sud Africa: 2007. Regia di: Lamberto Bava Genere: Thriller Durata: 98'
Interpreti: John Hannah, Laura Harring, Pete Postlethwaite, Coralina Cataldi Tassoni
Recensione di: Francesco Lomuscio

ghostsonleggero.jpgEra dai tempi del poco celebrato "Body puzzle" (1991) che Lamberto Bava, figlio del compianto maestro della paura Mario, non si dedicava ad una pellicola di genere horror.
Ed ora, a millennio appena iniziato, ce lo ritroviamo sia sugli scaffali delle videoteche con il truculento "The torturer" (2005), concepito a bassissimo costo appositamente per il mercato dell'home video, che sul grande schermo con questo "Ghost son", co-produzione tra Italia, Sud Africa, Spagna e Gran Bretagna interpretata da uno stuolo di volti noti di Hollywood, cui si affianca anche la Coralina Castaldi-Tassoni che, per il regista, fu già protagonista dell'ottimo "Demoni 2…L'incubo ritorna" (1986). Già, perché, all'interno di una fattoria persa nella savana africana, è la bella Laura Harring del lynchano "Mulholland drive" (2001) a vestire i panni di Stacey, che, in seguito alla morte del suo grande amore Mark, interpretato dal John Hannah di "Sliding doors" (1998), si trova in preda a visioni che lo vedono protagonista; finché, scopertasi inaspettatamente incinta, non dà alla luce un bambino che potrebbe essere il frutto proprio di un incontro d'amore consumato con il fantasma dell'uomo. E' quindi il sempre avvincente concetto del potere del sentimento capace di superare le barriere della morte a fare da fulcro all'ultima fatica di Bava jr, il quale, a detta sua ispiratosi a "Ghost-Fantasma" (1990) di Jerry Zucker e "Shock" (1977) del succitato papà Mario, sembra in realtà rifarsi proprio ad una sua opera precedente: il televisivo "Per sempre" (1987), sorta di rilettura in chiave horror de "Il postino suona sempre due volte" in cui era però un bambino a trovarsi in preda a continue visioni riguardanti il padre ritornante dall'aldilà, ucciso dalla moglie con la complicità del suo amante.
Ciò, però, poco c'interessa, in quanto, sorvolando sui rari momenti di comicità involontaria (su tutti il rigetto del bimbo alla "Bastardo dentro"), il prodotto in questione, nel cui cast troviamo anche il Pete Postlethwaite di "Nel nome del padre" (1993), non si presenta affatto male, caratterizzato da una regia che risulta nella media se paragonata all'infinità di costosi elaborati d'oltreoceano, ma decisamente lodevole se pensiamo che il lungometraggio appartiene al paese che, dopo i gloriosi Anni Sessanta e Settanta, ha finito per identificare la paura su celluloide esclusivamente nei recenti, discutibili lavori di Dario Argento ed in soporiferi trip pseudo-intellettuali di giovani filmmaker che qualcuno ha avuto la sfrontatezza di definire (abusivamente) nuovi talenti dell'orrore tricolore (Alex Infascelli, tanto per citarne uno).
E la riuscita dell'operazione, che non manca di spaventi improvvisi e sequenze decisamente affascinanti (Stacey che vede sé stessa, sdraiata sul letto con Mark), la dobbiamo in buona parte sia alla bella colonna sonora di vecchio stampo firmata da Paolo Vivaldi ("Salvatore-Questa è la vita"), che alla fotografia del mai disprezzabile Tani Canevari ("Manuale d'amore"); elementi fondamentali al fine di conferire la giusta, cupa atmosfera ad uno script che, concepito dallo stesso Bava con la collaborazione di Silvia Ranfagni ("Il mio miglior nemico"), riesce nell'impresa di risultare altamente coinvolgente nonostante si costruisca quasi esclusivamente sui dialoghi e su lenti ritmi di narrazione.
Con il rischio di deludere gli abituali fan del blood'n'gore, ma al solo fine di ricordare, attraverso il genere, quali grossi sacrifici sia disposta ad affrontare una madre per l'amore del proprio figlio.
D'altra parte, l'amore, come la paura, è un sentimento.
Bentornato Lamberto!

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere