HOME arrow Fantascienza arrow House of 9
Martedì 29 Novembre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
House of 9 PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 6
ScarsoOttimo 
Scritto da Dario Carta   
sabato 29 agosto 2009

House of 9
Titolo originale: House of 9
Germania, Francia, Gran Bretagna, Romania: 2005 Regia di: Steven R. Monroe Genere: Thriller Durata: 86'
Interpreti: Dennis Hopper, Kelly Brook, Hippolyte Girardot, Peter Capaldi, Susie Amy, Raffaello Degruttola, Ashley Walters, Morven Christie, Julienne Davis, Jim Carter
Sito web:
Nelle sale dal: In dvd inedito
Voto: 5
Trailer
Recensione di: Dario Carta
L'aggettivo ideale: Annebbiato

house_of_9_leggero.jpgNove sconosciuti vengono rapiti a caso da un maniaco e rinchiusi in una casa,senza vie d'uscita.
Il gruppo viene messo sotto sorveglianza di 75 telecamere distribuite in tutta la dimora e l'Organizzatore avverte i nove personaggi che sono stati portati lì per un gioco di sopravvivenza.
La persona che sopravviverà,alla fine del gioco riceverà in premio 5 milioni di dollari.
Ogni tentativo di fuga da parte dei prigionieri è destinato a fallire e presto il gioco si trasformerà in un festino di morte.

Chi nutre una particolare predilezione per le pellicole dei cataloghi gore,non avrà difficoltà nel riscontrare nelle scene iniziali di "House of 9" fitti richiami alla saga dei "Saw".
Il gioco crudele imbastito sul destino di vittime chiuse in trappola e messe una di fronte all'altra in un confronto di sopravvivenza estrema non è certamente un tema inesplorato nel cinema di questi anni e non crea sorpresa verificare che a pochi attimi dallo scorrere dei titoli di testa le allusioni e i riferimenti al genere più gettonato del momento saltano all'occhio con evidente chiarezza.
Ma contrariamente alla più popolare serie,di cui si paventa un sesto episodio,a "House" non va certo destinato un plauso per la originalità delle trovate. Il silenzioso Burattinaio osserva da dietro le telecamere il logorroico gruppo sciogliersi in noioso brodo colloquiale, a metà strada fra un teatrino di dilettanti e un film che non ha nulla da raccontare,salvo la sua mediocre ordinarietà.
Il guaio è che allo spettatore spetta lo stesso destino dello Watcher,trovandosi ad assistere ad ogni piega delle reazioni umane dei malcapitati,mandate noiosamente a memoria negli episodi di "Saw",ove,per contro, rabbia e panico sono abbondantemente aspersi di sangue e l'ambientazione raccoglie una serie di trovate machiavelliche mirate all'annientamento delle vittime.

"House" non esplora nuovi territori e scivola maldestralmente in un monotono resoconto dei risvolti caratteriali dei singoli personaggi,che restano intrappolati come in un incubo,delle proprie realtà esistenziali,costretti a condividerle con il proprio compagno di prigionia.
Forse l'intento del regista Steven R: Monroe era di far udire il grido di angoscia che sgorga dalla disperazione di uomini fatti prigionieri senza un perchè e messi alla prova per poter sopravvivere,per il puro diletto dell'organizzatore della messinscena.
Forse Monroe voleva fare leva sulla condizione umana,messa di fronte all'inaspettato ed allo sconvolgimento delle certezze.
Ma ogni ricerca psicologica o introspettiva si annulla in un enorme lavoro di macchina e di vorticose inquadrature in rapida successione e in unica ripresa,con il risultato di creare un evidente scompenso visivo e ondate di vertigini.
Il film procede a tentoni,arrancando e senza fiato e l'attenzione dello spettatore viene dirottata sull'interazione fra i personaggi,ora visti come un coacervo di elementi inseriti in un ambiente coatto,come molecole impazzite.

Nel suo splendido "La Cosa" John Carpenter disegnò perfettamente lo scenario di diffidenza reciproca ove si muovevano i protagonisti,sospettosi l'uno dell'altro,come portatori del male oscuro che li minacciava ed il pericolo incombeva all'ombra delle manifestazioni di follia dei superstiti,creando un reale e tangibile senso di inquietudine e tremore.
Quello che non succede in "House of 9",ove ogni situazione si aggira senza corpo in un ripetersi di eventi vaghi e polverosi.
I personaggi restano senza identità,come vacue ombre fluttuanti nei loro limbi senza vita.

 Dennis Hopper come prete è altrettanto credibile quanto lo sarebbe Stallone nella parte di un cattedratico in un ateneo di lingue antiche ed è drammatico osservare con quale convinzione ripete i segni di croce e le benedizioni.
Arida pellicola,con promisque affinità ai peggiori aspetti del "Grande Fratello",ove si assiste ad una miserevole commistione di miserie umane malamente sofferte e a banali trovate da TV pomeridiana,travestite da grotteschi simulacri di situazioni da Overlook Hotel.

Accedi con eMule Official alla lista di tutti i film che puoi scaricare gratis e usa Speed Downloading per velocizzare tutto!

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere