HOME arrow Recensioni Blu Ray arrow Thriller arrow Kristy (Blu Ray)
Venerdì 22 Settembre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
Kristy (Blu Ray) PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca Orsatti   
venerdì 01 aprile 2016

Titolo: Kristy
Titolo originale: Kristy
Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 10 Marzo 2016.

Film
Justine è una studentessa del Verse College. Durante le vacanze per la festa del Ringraziamento, il fidanzato Aaronkristy_blu_ray_leggero.png torna dalla sua famiglia così come tutti gli altri ragazzi del college.
Justine si ritrova sola all'interno dell'università e quando un giorno decide di prendere una pausa dallo studio e recarsi al supermercato per la spesa, si imbatte in una ragazza che fa parte di un gruppo responsabile di diversi omicidi che vengono caricati successivamente sul web.
Le vittime sono ragazze che hanno una vita tranquilla e vengono marchiate con la lettera K, ovvero Kristy (letteralmente seguace di Dio). Justine sarà il loro prossimo obiettivo e ben presto il college si trasforma in un labirinto dove si lotterà per la sopravvivenza.
"Kristy" (del regista Oliver Blackburn) è un buon film di genere, dalle trama semplice e chiara che non lascia spazio e tempo alle interpretazioni e dalla buona tensione narrativa nonostante la sostanziale assenza di elementi di novità.
Si perchè in fondo "Kristy" tocca un genere che negli anni è stato trattato (e abusato) in tutte le salse, dal più recente "You're Next" fino agli albori di "Cane di paglia", la home invasion, più o meno priva di una logica motivazionale.
Il regista riesce a confezionare un prodotto solido, teso e ben congegnato nella sua struttura, che riesce a centrare con sicurezza l’obiettivo dell’intrattenimento, mantenendosi all’interno della durata canonica dei novanta minuti.
Un plauso di merito a Blackburn  che riesce sempre a sfruttare al meglio le potenzialità delle varie location.
Dai boschi sempre immersi in una fitta nebbia angosciante, all’esterno del campus, al labirinto degli interni illuminati delle luci al neon che provocano ansia e disagio, il tutto ottimamente fotografato.
Da segnalare la prova entusiasmante della protagonista Haley Bennett, capace di gestire ottimamente il personaggio di Justine con sicurezza e piglio navigato, regalando un ottima interpretazione.
Bello e di ottimo impatto visivo l'evolversi della “caccia”nel campus, che rappresenta il cuore del film, portata avanti dal regista con sicurezza e buon senso della tensione; mentre colpisce positivamente anche la prova di una Ashley Greene diafana e inquietante, molto lontana dal personaggio che interpretò nella serie Twilight.

Attenzione dopo i titoli di coda.... Da vedere!

Video
Il film edito da Koch Media per la nuova etichetta Midnight Factory viene presentato nel formato 2,40:1 con codifica a 1080 p. La confezione come ormai consuetudine per Koch Media è una bella Slipcase contenente l'amaray con il film. Bello e a tema l'artwork interno. Inoltre troviamo un interessante booklet di sei pagine con relative immagini che parla del film. Egregia la resa di questo blu-ray è ottimo il lavoro svolto dai tecnici in fase di encoding, sopratutto considerando che la maggior parte delle scene è girata con scarsa illuminazione, situazioni che possono mettere in crisi il supporto e la resa finale.
La qualità delle immagini è sorprendente, pulite, dettagli precisi e colori ottimamente riprodotti che si consolidano nelle scene più illuminate. Da riferimento la sequenza in cui Justine è nel Supermercato e incontra per la prima volta la ragazza incapucciata, dove colori e incarnati vengono esaltati in modo ottimale e ogni minimo particolare è reso perfettamente.
Nelle scene più scure (la maggior parte) all'interno del Campus, abbiamo un nero forse troppo profondo ma che lascia comunque visibili i dettagli degli elementi in primo e secondo piano.
Anche i colori che virano al pastello e decisamente tenui, nelle scene interne, risultano resi al meglio, come anche gli incarnati. Decisamente valido contrasto e luminosità, regolati sempre in modo ottimale.
Prodotto assolutamente consigliato, che regala una visione appagante per gli occhi
....

Audio
Ottimo il comparto audio, che riesce a svolgere egregiamente il suo lavoro. Troviamo due tracce lossless in formato 5.1 DTS HD sia per la lingua originale che per il doppiaggio italiano di grande impatto e con una cura particolare per i dialoghi, resi sempre in modo preciso.
La qualità sonora è notevole e l'uso dei canali surround nei momenti più concitati e nelle scene topiche del film è reso al meglio creando un perfetto campo sonoro avvolgente. L'uso del Subwoofer è sempre bilanciato e mai preponderante, intervenendo solo nei momenti più opportuni.
Da rimarcare il canale centrale sempre presente che regala dialoghi cristallini, abbinato ad un effetto di ambienza notevole.

Extra
Purtroppo il comparto degli extra è il punto debole dell'edizione. Troviamo il solo Trailer
. Troppo poco.

Trailer
Crediti

Trailer

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere