HOME arrow Recensioni Blu Ray arrow Thriller arrow Split (Blu Ray)
Giovedì 23 Novembre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
Split (Blu Ray) PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca Orsatti   
sabato 20 maggio 2017

Titolo: Split
Titolo originale: Split

Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 17 Maggio 2017.

Il film.
Anche se Kevin (James McAvoy) ha mostrato ben 23 personalità alla sua psichiatra di fiducia, la dottoressasplit_blu_ray.jpg Fletcher (Betty Buckley), ne rimane ancora una nascosta, in attesa di materializzarsi e dominare tutte le altre.
Dopo aver rapito tre ragazze adolescenti guidate da Casey (Anya Taylor-Joy, The Witch), ragazza molto attenta ed ostinata, nasce una guerra per la sopravvivenza, sia nella mente di Kevin – tra tutte le personalità che convivono in lui - che intorno a lui, mentre le barriere delle le sue varie personalità cominciano ad andare in frantumi.
Il regista torna al thriller-horror. Percorre le sinuose vie del male, sottende il filone dello splatter e sorprende lo spettatore ancora una volta regalandogli un particolare cameo al termine del film. "Split" si muove lungo i binari della psicologia, nelle insondabili capacità che una mente malata, dotata di ben ventitrè personalità sa gestire e nella movenza espressiva, del bravo attore protagonista James McAvoy.
Riesce a rendere impresso nel pubblico, immagini cariche di inquietudine e disturbante dissociazione grazie soprattutto a un movimento claustrofobico della macchina da presa e a una interpretazione al di sopra delle righe. Altro che singola personalità: qui Shyamalan non ci fa mancare nulla. Tra di esse si nascondono comportamenti effeminati, tormentati, infantili (forse la migliore interpretazione è quella del bambino di nove anni), che emergono malauguratamente alla luce dinanzi agli occhi sconvolti delle tre giovani donne, Casey, Claire e Marcia sequestrate all’uscita da una festa, dallo psicopatico individuo. Abile nel tratteggiare tematiche assai delicate come il disturbo di personalità multipla, spingendolo all’eccesso verso aree di pseudo-scienza, "Split" segue i dettami del precedente "The visit" a livello di troupe (fatta eccezione di McAvoy) di quasi-esordienti, in un prodotto da B movies che sconvolge e inorridisce. Nulla può la dottoressa Fletcher che ha in cura appunto l’individuo, nulla potranno le tre donne (di cui una socialmente solitaria a causa di un trauma che l’ha segnata nella sua infanzia come vedremo in sapienti flash-back) imprigionate in un’atmosfera da Silenzio degli innocenti, nulla potrà lo spettatore che avvinghiato alla poltrona, è costretto a seguire l’evoluzione delle ventitrè personalità sino alla metamorfosi finale, totalizzante e distruttiva dalla quale non pare esserci via di ritorno o redenzione.... Attraverso rabbia e sacrificio, il “mostro” si rivela nella sua insana mole di violenza, riconoscendo in altri suoi simili violentati e tormentati, la sua ragione di essere e di salvarsi, in un’anti-prometeica visione che nega l’afflato della conoscenza a favore di una società di “esseri speciali”.
Shyamalan è da ammirare: dopo molte cadute che gli costarono fischi e delusioni nelle sue recenti pellicole, dimostra di sapersi rialzare, ispirandosi al filone di molte serie truculente americane ma riuscendo a elaborare una sua personale teoria di pseudo-scienza che fa tanto Unbreakable (non a caso citato).
Peccato che le cartucce a disposizione vengano tutte consumate dopo la prima ora e che il paventato colpo di scena (ad eccezione dell’ultimissimo fotogramma finale) appartenga per molti versi al filone del già visto.
Ma va bene così. Bentornato Shyamalan!

Video.
Il film co-prodotto da Blinding Edge Pictures, Blumhouse Productions e Dentsu viene distribuito da Universal Pictures e presentato nel formato 2,40:1 con codifica a 1080 p. La confezione è una semplice Amaray priva di Artwork interno dalla copertina accattivante dove ritroviamo il volto di James McAvoy . "Split" è stato interamente girato in digitale con telecamera Arri Alexa XT e lenti Zeiss Master Prime e questo ne ha portato dei benefici per quanto riguarda qualità e definizione delle immagini. Con un Bitrate medio che si attesta sui 30 Mbps al secondo, il risultato finale è particolarmente entusiasmante con un quadro video ottimo per dettaglio e brillantezza.
Tutti gli oggetti in primo e secondo piano sono sempre resi in modo egregio. La scena iniziale in cui le tre ragazze si trovano all'interno della macchina insieme a Kevin ne è un esempio tangibile. Tutto è riprodotto fedelmente con dovizia di particolari: le cuciture sul bordo dei sedili dell'automobile, le texture dei vestiti, i capelli di Casey, le imperfezioni della pelle e persino le lacrime vengono riprodotte al meglio.  Le scene in interno, con scarsa illuminazione, non soffrono mai di perdite di definizione con un livello del nero ottimale che permette di cogliere dettagli anche minimi regalandoci una visione particolarmente angosciante. I colori tendenzialmente neutri sono resi sempre perfettamente e gli incarnati risultano naturali. Un ottimo Blu Ray!

Audio.
Sul versante audio il film
gode di cinque tracce DTS Surround 5.1 per Italiano, Tedesco, Spagnolo, Francese e Russo e di una DTS-HD Master Audio 5.1 per la lingua originale di ottima qualità e dalla timbrica particolarmente potente. Andando ad analizzare la traccia Italiana possiamo constatare come svolga perfettamente il proprio lavoro, regalandoci ottimi effetti di ambienza e regalandoci una colonna sonora coinvolgente e di grande respiro.
Ogni rumore è posizionato perfettamente all'interno dello spazio sonoro e la resa dei dialoghi risulta sempre estremamente chiara. La codifica si fa apprezzare per una pulizia e un ottimo uso dei canali frontali e surround. Subwoofer, che interviene in modo corposo, nei momenti di suspence e nelle scene più concitate.
Da rimarcare un canale centrare che oltre a dialoghi cristallini dispensa un notevole quantitativo di effetti di ambienza senza mai risultare impastato.

Extra.
Comparto extra succulento, con altre quaranta minuti di materiale da visionare:
"Finale alternativo" (1,37)
"Scene eliminate" (26,37) 10 scene eliminate con la possibilità di avere il commento di Shyamalan.
"Il Making Of di Split" (9,50) Featurette dove il regista, attori, produttore e sceneggiatrice discutono di ciò che li ha attratti di questo progetto e di come, partendo da tali premesse,  gli hanno dato vita.
"I tanti volti di James McAvoy" (5,38) Breve featurette dove attori, regista, produttori e sceneggiatrice ci parlano delle molteplici personalità di Kevin.
"L'occhio del regista: M. Night Shyamalan" (3,40) Il regista e sceneggiatore ci illustra la sua singolare visione d'insieme dei suoi progetti. Attori, produttori e sceneggiatrice ci parlano di come il metodo di Shyamalan dia loro la libertà di svolgere il propio compito al meglio.

Trailer

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere