HOME arrow IN DVD: arrow Thriller arrow The Manchurian candidate (dvd)
Mercoledì 15 Agosto 2018
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
tomb_raider_banner_160x600.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
The Manchurian candidate (dvd) PDF Stampa E-mail
Scritto da Ciro Andreotti   
lunedì 30 luglio 2018

Titolo: The Manchurian candidate
Titolo originale: The Manchurian candidate
Caratteristiche del dvd in vendita dal 18 Luglio 2018.

Film
Il Maggiore Bennett Marco è un reduce dalla prima guerra del golfo salvato per miracolo da un’imboscata dalthe-manchurian-candidate.jpg sergente Raymond Shaw. Grazie a questo eroico gesto Shaw viene travolto da un’ondata di popolarità capace di farlo candidare alla vicepresidenza degli Stati Uniti sotto l’ala protettrice della madre, la celebre senatrice Eleanor Shaw. Nel frattempo, una volta tornato in patria, Marco è tormentato da continue allucinazioni che non gli danno tregua e scopre che nella sua stessa condizione sono anche i suoi ex commilitoni.
Il Maggiore non riesce a ricordare con precisione il salvataggio da parte del sergente Shaw e inizia a sospettare che in realtà tutto quello che sta accadendo sia frutto di una macchinazione.
Il remake del film del 1962, all’epoca diretto da John Frankenheimer, vede oggi Denzel Washington alle prese con coloro che si celano dietro agli incubi che l’affliggono, non un trauma che facilmente colpisce i reduci di qualunque guerra, ma bensì la più classica delle teorie del complotto di matrice USA. Se nel primo film era il pericolo rosso, e per la precisione cinese, a colpire i vertici della nazione americana; in tal caso è una multinazionale avida di potere a minare la base stessa della democrazia a stelle e strisce. Il romanzo di Rich Condon fra le mani del regista de Il silenzio degli Innocenti: Jonathan Demme e dei co sceneggiatori Daniel Pyne e Dean Georgaris diventa sia una spy story a forti tinte thriller e anche un inno all’inutilità e all’ opportunismo di qualunque conflitto, oltre che atto d’accusa contro chi manovra le fila della politica. Al solito maestoso Denzel Washington nel ruolo di un reduce senza pace apparente, all’attore originario della ‘Grande Mela’ fa da contraltare Meryl Streep in quello della morbosa senatrice Eleanor Shaw, madre del candidato alla casa bianca, per finire con Liev Schreiber, diventato noto per la serie di Scream, che sulla metà degli anni ’90, e fino ai primi anni 2000, riuscì a donargli una dose di meritata fortuna, e che qui interpreta senza colpo ferire un uomo facile agli sbalzi d’umore e vittima involontaria dei voleri di una madre dispotica. Presente un cameo del regista Roger Corman nel ruolo di un politico avido di potere; il tutto viene unito da una sana dose di pathos acuito da continui flashback provenienti dalle azioni di guerra del maggiore Marco. Pellicola che piacerà molto agli amanti del miglior Le Carrè, astenersi coloro che non amano eccessivamente i thriller complottisti e fin troppo classici.

Video
Il Dvd di “The Manchurian candidate” prodotto e distribuito da Universal viene presentato nel formato 2.35:1 anamorfico. L’immagine, per il tipo di supporto,  è ben definita e piacevoe. Buono l’incarnato dei volti. Le riprese in penombra o di notte sono buone e i neri sono resi bene, con i contorni ben demarcati.

Audio
Il Dvd si avvale di un comparto audio soddisfacente, composto da due tracce in DTS HD 5.1 per l’Italiano e l’Inglese, con i sottotitoli per entrambe le lingue. Tanto gli effetti sonori ambientali quanto i dialoghi sono ben armonizzati, rimanendo sempre nitidi, puliti e dal volume bilanciato.

Extra
Comparto extra particolarmente ricco con oltre 40 minuti di materiale da visionare.
"Commentary By director Jonathan Demme And ScreenPlay Co-Writer Daniel Pyne" Commento in lingua inglese e con sottotitoli in lingua italiana o inglese di tutta la pellicola, è anche possibile accedere direttamente alle singole scene.
"The Enemy Within: Inside The Manchurian Candidate" (14.07) Intervista alla troupe e riprese provenienti dal backstage di The Manchurian Candidate.
"The Cast of The Manchurian Candidate" (11.57) Cortometraggio esclusivamente in lingua inglese, e in assenza di sottotitoli, riguardante la scelta del cast da parte del regista e interviste con ciascun componente il cast.
"Deleted Extended Scenes" – Cinque scene tagliate, o ridotte, nella successiva versione definitiva. Tutte le scene sono visibili con, o in assenza, del commento del regista Jonathan Demme e del co sceneggiatore Daniel Pyne. "Outtakes" altre due scene tagliate provenienti da due interviste rilasciate nel corso della pellicola da Eleanor Shaw (Meryl Streep).
"Liev Schreiber Screen Test" (02.55) Una scena girata da Liev Schreiber (Raymond Shaw) nel corso della pellicola
"Political Pundits" (10.00) Opinioni politiche riguardanti come la gente orienti le proprie scelte in prossimità delle elezioni negli USA.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere