Martedì 20 Ottobre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
The Resident PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 50
ScarsoOttimo 
Scritto da Dario Carta   
martedì 22 marzo 2011

The Resident
Titolo originale: The Resident
Regno Unito, USA: 2010. Regia di: Antti J. Jokinen Genere: Thriller Durata: 91'
Interpreti: Jeffrey Dean Morgan, Christopher Lee, Hilary Swank, Lee Pace, Michael Massee, Kisha Sierra, Penny Balfour, Alexandria Morrow, Peggy Miley, Michael Showers, Skippy the Dog
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: Inedito in dvd
Voto: 5
Trailer
Recensione di: Dario Carta
L'aggettivo ideale: Presuntuoso
Scarica il Pressbook del film
The Resident su Facebook

The ResidentSeconda offerta della nuova Hammer Horror risorta dalle ceneri della cultuale Casa di Produzione  inglese,laboratorio di prodotti per lo spettacolo horror e fantascientifico disponibili per i banconi del cinema di consumo del ventennio ‘50/’70.

Dopo il remake di Matt Reeves del lavoro di Tomas Alfredson,ispirato all’omonimo romanzo svedese “Let Me In”,la Hammer Horror,riconnottata dietro un restauro di una reputazione dimenticata in sabbatici decenni di silenzio dei vecchi Studios,edita “The Resident”,del finlandese Antti Jokinen,un film di evidente derivazione speculativa immesso a combustibile di avvio dell’ennesimo meccanismo commerciale di un impianto creativo in stato di sofferenza.
La pellicola di Jokinen offre il respiro asfittico sufficiente a suffragare una causa televisiva di basso impegno e banale ordinarietà,con frequenti e illusorie occhiate a lavori di ben diverso spessore (Hitchcock fra i più evidenti).

La dottoressa Juliet Dermer (Hilary Swank) è in cerca di una nuova sistemazione domestica,dopo aver lasciato il compagno poco fedele e,rispondendo ad una inserzione sul giornale,trova un’insperata soluzione in un affitto a ottimo prezzo per un grande ed elegante appartamento in fase di ristrutturazione e messo a disposizione dall’affascinante proprietario Max (Jeffrey Dean Morgan),convivente con l’inquietante figura del nonno (Christopher Lee),per il quale sembra nutrire un sentimento di morbosa soggezione.

Juliet,sollevata,si trasferisce nell’abitazione e intreccia una relazione con Max,ma si accorge ben presto quale incubo è racchiuso nelle  mura di quella casa.
L’impianto dei titoli di testa è solo un pallido preludio alla sfacciataggine di una storia dove Norman Bates si asciuga in un nullismo da serata televisiva d’estate.
Intriso di disarmanti clichès,la pellicola scandisce fin dalla prima manciata di minuti i segnali allarmanti di pagine già lette alla noia nei capitoli canonici della narrativa filmica del genere thriller,abusata nella quotidiana banalità televisiva seriale.

La presunzione di insinuare ansia e tensione nella follia,nell’angoscia di una situazione surreale e nei giochi d’ombra di una casa degli orrori,evapora nella spiccia laconicità di una psicologia malata di una figura subito messa in luce ed incollata con piatto manierismo nelle rivisitazioni cultuali (“Psycho”) peraltro pretenziose nelle forme di esposizione narrativa e nei contenuti.
L’attenzione e la tensione emotiva precipitano nello sconforto che segue all’inadeguatezza di protagonisti per caso,incarnati da nomi di un cinema illustre e di rispetto (Christopher Lee in testa),qui silhouettes appiccicate sullo sfondo di una narrazione pedante e obsoleta gravitata da un soliloquio registico sostanziale ed irritante.

Una lancia è per Guillermo Navarro per il lavoro di fotografia.
La sua collaborazione con Guillermo Del Toro (“Hell Boy”, “Il labirinto del Fauno”) emerge nei cromatismi scenici delle sequenze d’interni e nella tavolozza dei colori giocati sui chiari e scuri di luci ed ombre in caldi e inquietanti movimenti d’immagine.
Questo però è insufficiente per la riuscita di un film nella sua interezza e resta da immaginare cosa rimane di una pellicola che si riassume nei mille lavori di un cinema assente che va e passa ed è subito dimenticato.

 

Commenti  

 
0 #1 Federico 2013-08-22 12:56
Come sono d'accordo con il Sig. Dario Carta! Non ho altro da aggiungere.
Federico
Citazione
 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere