Domenica 24 Settembre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
Blood PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 22
ScarsoOttimo 
Scritto da Daria Castelfranchi   
giovedì 27 giugno 2013

Titolo: Blood
Titolo originale: Blood
Gran Bretagna: 2012. Regia di: Nick Murphy Genere: Thriller Durata: 100'
Interpreti: Paul Bettany, Mark Strong, Brian Cox, Stephen Graham, Ben Crompton, Zoë Tapper, Adrian Edmondson, Natasha Little, Patrick Hurd-Wood, Nick Murphy, Stuart McQuarrie, Daniel Pemberton, Sandra Voe, Nick Pearse, Jasper Britton
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 27/06/2013
Voto: 7,5
Trailer
Recensione di: Daria Castelfranchi
L'aggettivo ideale: Cupo
Scarica il Pressbook del film
Blood su Facebook

blood_leggero.pngDal 27 Giugno al cinema, un thriller psicologico ambientato nel nord-est dell’Inghilterra.
Dal regista di 1921 – Il mistero di Rookford, un film cupo e angosciante con Paul Bettany, Stephen Graham, Mark Strong e Brian Cox.

Penisola di Wirral: una ragazzina di soli 12 anni viene brutalmente assassinata. I sospetti ricadono su Jason Buliegh, già condannato per molestie.
Tutto sembra far pensare a lui, viste anche le numerose foto di minorenni ritrovate in casa sua. Ma al giudice non basta, non ci sono prove a sufficienza e Jason viene rimesso in libertà.

Joe e Chrissie sono entrambi poliziotti, figli di una figura leggendaria del dipartimento, ora vittima di Alzheimer. Joe è sposato ed ha una figlia adolescente mentre Chrissie è in procinto di sposarsi. Sono convinti che Jason sia il colpevole e per indurlo a confessare il crimine, lo portano alle isole: dei lembi di terra raggiungibili via terra solo quando la marea cala. Un luogo tenebroso in cui sabbie molli sembrano fatte apposta per sotterrare cadaveri. Ed è quello che faranno Joe e suo fratello una volta ucciso Jason, restio a svelare i fatti e sempre incline a suscitare l’ira di Joe.

Il danno è fatto: Joe ha ucciso un uomo e convivere con quanto accaduto non è semplice. Flashback dell’infausto evento lo perseguitano, la voce del cadavere lo insegue in ogni dove e la sua mente inizia a vacillare.
E quando il collega Robert (Mark Strong), trova il vero colpevole dell’omicidio di Angela e inizia a indagare sulla sparizione di Jason, le cose si complicano.
Giustamente paragonato a Mystic River, Blood è un ottimo film che dimostra, ancora una volta, l’abilità del regista nel creare atmosfere cariche di tensione e angoscia. Grazie anche alla suggestiva location e alla valida fotografia di Gerorge Richmond, il film parla non soltanto di omicidi e assassini – effettivi, potenziali e casuali – ma anche di come la mente reagisce a certi impulsi ed eventi.
Il regista scava nell’intimo dei protagonisti, ne svela debolezze e peculiarità, si sofferma sui loro volti angosciati, sui loro sguardi persi nel vuoto e disperati. Con il passare dei minuti, seguiamo le decisioni dei protagonisti, assistiamo al loro tracollo psicofisico.

La sceneggiatura di Bill Gallagher - da 25 anni autore di programmi televisivi, qui alla sua prima stesura cinematografica – conduce in maniera assai efficace nei labirinti della mente, passando per drammi familiari e una penisola lugubre che insinua il suo grigiore anche nell’animo degli abitanti.
Bello, decisamente: un’opera diversa dalle grandi produzioni hollywoodiane che al momento invadono le sale cinematografiche. Se avete già visto tutti i film del caso – ad esempio L’uomo d’acciaio o Into darkness – non lasciatevi sfuggire questo piccolo gioiello ricco di suspense, ottimamente scritto e recitato.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere