Mercoledì 18 Settembre 2019
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
godzilla_2_160x600.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
la_llorona_728x120_top.jpeg
Cha Cha Cha PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 26
ScarsoOttimo 
Scritto da Daria Castelfranchi   
mercoledì 19 giugno 2013

Titolo: Cha Cha Cha
Titolo originale: Cha Cha Cha
Italia: 2013. Regia di: Marco Risi Genere: Thriller Durata: 90'
Interpreti: Luca Argentero, Eva Herzigova, Claudio Amendola, Pippo Delbono, Pietro Ragusa, Bebo Storti, Marco Leonardi, Francesco Fiumarella, Shel Shapiro, Nino Frassica
Sito web ufficiale:
Sito web italiano
Nelle sale dal: 20/06/2013
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Daria Castelfranchi
L'aggettivo ideale: Cupo
Scarica il Pressbook del film
Cha Cha Cha su Facebook

chachacha_leggero.pngDal 20 Giugno al cinema, il nuovo film di Marco Risi, autore tra gli altri, di Fortapàsc, Il muro di gomma e Mery per sempre. Non nuovo dunque al thriller e ai drammi dalle tinte fosche, il regista, figlio dell’indimenticabile Dino Risi, mette in scena intrighi e complotti all’ombra della Capitale.
Se Paolo Sorrentino ha fatto del suo La Grande Bellezza, una versione contemporanea della Dolce Vita felliniana, qui Risi svela un’altra faccia di Roma: quella fatta di denaro e potere, di poliziotti corrotti e potenti privi di scrupoli.

Ottima prova del protagonista, Luca Argentero, il cui nudo integrale attirerà migliaia di fan ed è stato addirittura censurato sul web. Niente che abbia a che fare con sequenze d’amore, anzi.
La presenza nel cast della bella modella Eva Herzigova, non è infatti sinonimo di storia d’amore ma il suo personaggio, Michelle, è la madre del sedicenne Tommy che viene travolto e ucciso da una macchina.

Semplice incidente? L’investigatore Corso, Luca Argentero appunto, non è convinto e dà il via ad una lunga indagine, ostacolata dalle continue intromissioni del prepotente Ispettore Torre (Claudio Amendola) e degli scagnozzi di chi ha ordito l’omicidio dell ragazzo.
Le luci sfavillanti della città – splendide a questo proposito le riprese dall’alto di notte – nascondono fotografi senza scrupoli, avvocati invincibili pronti a tutto e giochi di potere. Corso cerca di arginare il marciume che travolge la sua città e si fa paladino della giustizia, come un moderno eroe solitario.

Nel suo loft, con un carlino senza una zampa, la sua fedele arma e tanti tasselli da sistemare al posto giusto, Corso è la roccaforte del detto “la speranza è l’ultima a morire”. E in effetti, visti i tempi che corrono e il degrado della società contemporanea, la speranza sembra essere l’ultima ancora di salvezza cui aggrapparsi per non affondare.
Presentato al Festival di Taormina, il film di Risi è interessante sotto molti aspetti e sebbene alla fine viri verso l’improbabile e tenti di scopiazzare i numerosi film di genere made in USA, il risultato è una storia attuale e avvincente che esula dalla principale produzione cinematografica italiana, ovvero le commedie.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere