HOME arrow Recensioni film arrow Thriller1 arrow Un ragionevole dubbio
Venerdì 18 Agosto 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prossimamente
Un ragionevole dubbio PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Ciro Andreotti   
lunedì 05 gennaio 2015

Titolo: Un ragionevole dubbio
Titolo originale: Reasonable Doubt
U.S.A.: 2014. Regia di: Peter Howitt Genere: Thriller Durata: 91'
Interpreti: Samuel L. Jackson, Dominic Cooper, Erin Karpluk, Gloria Reuben, Ryan Robbins, Philippe Brenninkmeyer, Dylan Taylor, Lane Styles, Jessica Burleson, John B. Lowe, Kelly Wolfman
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 06/03/2014
Voto: 5,5
Trailer
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Scialbo
Scarica il Pressbook del film
Un ragionevole dubbio su Facebook

unragionevoledubbio_leggero.pngChicago, una notte, mentre sta rincasando dopo una serata passata a bere con qualche collega, il procuratore Mitch Brockden investe per sbaglio un passante; chiamata l'ambulanza fugge e scopre che della morte dell'uomo viene accusato Clinton Davis, operaio di colore cui in passato è stata seviziata sotto i suoi occhi la famiglia. Brockden decide di farsi affidare il caso ma per aiutare Davis a non terminare in prigione.

Pellicola passata in sordina e al termine della quale non se ne sente decisamente la mancanza. Una sceneggiatura inizialmente avvincente lascia quasi subito spazio a una chiave di lettura troppo semplicistica e scontata.

Non aiuta di certo l'interpretazione di Dominic Cooper, visto nel primo episodio dedicato all'eroe della Marvel Capitan America, decisamente sufficientemente scialba; qualche perla in più la fornisce il mai domo Samuel L.Jackson, nel ruolo di un operaio di colore apparentemente incolpevole.
Peccato quindi per Peter Howitt autore di buoni successi come Sliding Doors e del semisconosciuto S.Y.N.A.P.S.E. - Pericolo in rete.
Pellicola quindi da evitare se siete amanti del genere thriller.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere