I figli dello spazio (1958)
Scritto da Maurizio Carità   
domenica 28 gennaio 2007

I figli dello spazio
The space children
USA: 1958. Regia di: J. Arnold Genere: Fantascienza Durata: 69'
Interpreti: A. Williams, P. Webber, M. Ray
Recensione di: Maurizio Carità

ifiglidellospazio.jpgUn gruppo di bambini i cui genitori lavorano a un progetto segreto viene contattato da un'intelligenza aliena. Attraverso le menti dei ragazzi l'entità riesce a sabotare il lavoro dei genitori, il lancio in orbita di un ordigno nucleare.
La penultima escursione nel campo della fantascienza del versatile Jack Arnold, destinata a un pubblico giovanile, ci porta sulle spiagge della California. In questa pellicola, con ben dosato cinismo e grande senso poetico, Arnold esplora i conflitti impliciti nel rapporto fra l'uomo e un particolarissimo tipo di alienità, quella dell'infanzia. La bilancia pende decisamente dalla parte dei bambini, dotati di ingegno e menti aperte, mentre gli adulti vengono ritratti come individui miopi, presuntuosi ed egoisti. L'alieno scoperto dai ragazzi in una grotta, fisicamente si presenta come un grosso cervello luminescente, che aumenta di dimensioni con l'aumentare del proprio potere, ma ciò che rappresenta in realtà è un'opportunità di rivincita sul mondo degli adulti